skip to Main Content
Un Viaggio Europeo #64 – Londra (Inghilterra)

Un Viaggio europeo #64 – Londra (Inghilterra)

Tanti credono che la Riforma era soltanto un litigio tra teologi. Tuttavia, coinvolse gente da ogni sfera di vita, compresi dei dirigenti e dei giuristi.

Oggi, esploreremo il ruolo chiave che un giurista ebbe nella Riforma inglese. Visiteremo quindi la capitale dell’Inghilterra, Londra. Siamo qui nella città più popolata di Gran Bretagna, e ovviamente, Buckingham Palace, Piccadilly Circus o Trafalgar Square fanno parte dei luoghi più famosi della città.

Il ponte Tower Bridge, inaugurato nel 1894, è un altro monumento famoso di Londra. Una piccola passeggiata dal ponte verso nord, circondando il castello medievale chiamato Tower of London (la torre di Londra), ci porta al Trinity Square Gardens (i giardini della piazza della Trinità). Lì, troviamo due monumenti dedicati ai mercanti che furono vittime delle due guerre mondiali. Ma il luogo che visiteremo si trova nel cuore dei giardini ed è chiamato il sito dell’antico patibolo di Tower Hill. L’antico patibolo era un luogo di esecuzione di traditori o criminali di alta notorietà nell’epoca medievale, e ci sono varie lapidi con nomi di persone famose che furono giustiziati qui. Fra di loro, troviamo dei duchi, dei baroni e dei conti. Ma ci sono degli ecclesiastici, quali Christopher Love (un ministro presbiteriano) e due arcivescovi di Canterbury, Simon Sudbury e William Laud.

Su una di queste lapidi, troviamo il nome del giurista che ho menzionato. Il suo nome è Thomas Cromwell, e la lapide rivela che fu conte di Essex e che fu giustiziato nel 1540.

Quindi chi era Thomas Cromwell e come influenzò la Riforma inglese?

Cromwell nacque a otto miglia (o dodici chilometri) ad ovest di Londra, in una cittadina chiamata Putney, alla fine del quattrocento. Ne sappiamo poco sulla sua infanzia, e l’unica informazione che abbiamo sulla sua giovinezza è che viaggiò all’estero, anche se non sappiamo esattamente dove.

Dopo il suo ritorno, Thomas Cromwell sposò Elizabeth Wyckes, ma morì quattordici anni dopo nel 1529. La sua carriera di giurista gli permise di servire il Cardinale e Arcivescovo di York, Thomas Wolsey, e più tardi, il re Enrico VIII. E prima di servire il re, Cromwell adottò la teologia riformata.

Thomas Cromwell diventò noto nel 1527, quando il re voleva divorziare da Caterina d’Aragona per sposare Anne Boleyn. Cromwell suggerì che il re d’Inghilterra diventasse capo della chiesa invece del papa. Questa fu una tappa importante verso la Riforma in Inghilterra.

Dopo che la connessione con Roma fu spezzata, Cromwell ricevette alte responsabilità, quali da Segretario di Stato e Lord cancelliere. In queste posizioni, cercò di trasformare le leggi a favore della Riforma. Era una persona chiave dietro all’organizzazione della convocazione che portò ai dieci articoli della fede della Chiesa (vedere ultimo episodio). Più tardi, Cromwell convocò un nuovo sinodo nello scopo di elaborare una dottrina più coerente con la Riforma. Questo sinodo portò alla redazione dell’istituzione dell’uomo cristiano, cioè il Bishop’s book (libro del vescovo) che fa parte del libro anglicano della preghiera comune. Sostenne la nomina di vari riformatori importanti, quali Hugh Latimer, Edward Foxe o Nicholas Shaxton. Sponsorizzò la pubblicazione della Bibbia in inglese e ordinò che ogni parrocchia ne abbia una nella loro chiesa.

Per circa un decennio, Thomas Cromwell riuscì a favorire varie leggi a favore della Riforma. Eppure, nel 1540, fu giustiziato qui sul patibolo mentre Enrico VIII era ancora re. Che cos’è successo?

I partigiani del Cattolicesimo romano non erano del tutto spariti in Inghilterra e Cromwell dovette affrontare la situazione. Represse certe delle loro insurrezioni, chiuse i loro monasteri e tolse le loro statue e i loro santuari perché considerava che erano idolatri. Ma certe delle sue decisioni servirono soltanto ad ampliare il movimento di opposizione.

Cromwell era consapevole dell’opposizione crescente alla Riforma, ma sembrava di aver trovato un modo di invertire ancora una volta la tendenza attraverso la situazione matrimoniale instabile del re. Enrico VIII era diventato sempre più insoddisfatto di Anne Boleyn, la quale ‘fallì’, come Caterina d’Aragona, di dargli un figlio. Anne Boleyn si era persino opposta a certe decisioni della corte, e ciò portò alla sua esecuzione alla Torre di Londra vicino a qui. Dopo il breve matrimonio del re con Lady Jane Seymour, che morì dando nascita, Cromwell gli suggerì di sposare la principessa protestante tedesca Anna di Clèves. Attraverso una tale unione, la Riforma in Inghilterra potrebbe avanzare di più. 

Purtroppo, anche se il re seguì il consiglio di Cromwell, l’aspetto fisico di Anna non gli piaceva. Ed anche se si sposarono il 6 gennaio 1540, il loro matrimonio fu annullato sei mesi dopo. I piani di Cromwell erano falliti. E poco dopo, Cromwell fu giudicato colpevole di tradimento contro il re e giustiziato qui il 28 luglio 1540.

Più tardi, il re Enrico VIII ripianse la sua decisione e realizzò che aveva perso uno dei suoi dirigenti più preziosi. Negli ultimi anni del suo regno, il Cattolicesimo romano riprese forza. Tuttavia, l’opera di Cromwell lasciò un impronta profonda e fu un fattore determinante per la Riforma dei decenni successivi in Inghilterra.

Alla settimana prossima altrove in Europa.

Cédric Placentino

Responsabile Centro Schuman per l’Europa italiana e francese

Seguite Un Viaggio europeo qui

Foto: Wikipedia – Utente: Mariordo (MarioRoberto Duran Ortiz) – licenza: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/legalcode

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top