skip to Main Content
Media Cristiani Online

Media cristiani online

Dal Baldacchino di preghiera (edizione 86)

I Cristiani odierni sono capaci di vedere oltre alla paura, all’ansietà e al pericolo causato dalla pandemia del coronavirus.

Difatti, la loro fede in Dio fa di loro un modello d’incoraggiamento e di speranza per i non credenti. I Cristiani credono che Dio agisce già, e che questa pandemia è una chiamata per il risveglio, e oltretutto, un buonissimo momento per raggiungere chi non è raggiunto, mentre iniziano a cercare la Parola di DIO e decidono di voltarsi a Lui.

I dati e i numeri sono effettivamente molto incoraggianti e ci aiutano a capire che è il momento giusto. Le case editrici in America segnalano dei picchi di vendite di Bibbie in questa pandemia. Nel frattempo, secondo un sondaggio negli Stati Uniti, sin dall’inizio del coronavirus, il 20% degli americani non cristiani hanno iniziato a leggere la Bibbia e “a cercare online per saperne di più sulla profezia biblica.” Fantastico! Non è proprio il momento giusto per i portali cristiani online e per i media cristiani online di diventare una fonte importante d’informazione, di speranza e d’incoraggiamento per i non credenti?

Non è proprio il momento giusto per i media cristiani online di rafforzare i loro ruolo, diffondendo la Parola di Dio e aiutando i non cristiani ad allontanarsi dalla paura e dal panico, a trovare la consolazione, la speranza, la sicurezza e la fede in Gesù Cristo?

L’esempio dell’Albania

Vorrei anche segnalarvi un fatto legato a www.albchristianmedia.com, un media cristiano online in Albania, che ho fondato nel dicembre 2019. Nel mese di marzo 2020, al momento dell’inizio della pandemia, il numero di visitatori unici su Albchristianmedia è raddoppiato, rispetto a febbraio 2020.

Sono completamente convinto che un non credente, nella paura e l’ansietà con il coronavirus, si sentirà fortemente incoraggiato quando leggerà nei media cristiani online come, ad esempio, una sopravvissuta del coronavirus di 90 anni, Ginevra Wood, dà il merito a Dio per la sua guarigione; o quando legge online la storia di un ex missionario, ormai pulitore d’ospedale, che ha pregato per la guarigione di Lee, un uomo che ha sopravvissuto al coronavirus in Irlanda; o quando legge articoli online, preghiere e sermoni di pastori, di dirigenti cristiani o di celebrità politiche, artistiche o sportive, ecc. che parlano apertamente della loro fede in Gesù Cristo.

È il momento giusto per i media cristiani online di rafforzare il loro ruolo. La gente cerca, proprio in questo momento, la pace e la speranza, il conforto e la fiducia usando internet per leggere i messaggi di Gesù e della Parola di DIO. In termini d’isolamento e di distanza sociale, i media cristiani online possono rispondere perfettamente a queste persone.

I media online continueranno ad essere una fonte importante d’informazione, anche quando l’isolamento e la distanza sociale finiranno, perché la gente continuerà ad usare i media sociali e internet per informarsi.

Preghiamo affinché Dio benedica i media cristiani online nel mondo intero.

  • Dio, Ti ringraziamo perché non abbandonerai i Tuoi bambini, non abbandonerai il Tuo popolo; Ti ringraziamo per la sicurezza e la pace che Tu ci dai in questi tempi turbolenti.
  • Sappiamo, Dio, che Tu agisci e che questa pandemia è una chiamata per ognuno di noi a svegliarci, e Signore, preghiamo affinché Tu accolga milioni di persone nel mondo intero, che hanno deciso di tornare a Te.
  • Dio, preghiamo affinché porti la guarigione a chi è colpito dal coronavirus, e la protezione agli altri.
  • Dio, preghiamo affinché usi i media cristiani, il Tuo popolo nei media nel mondo intero, che compiano la Tua missione con successo: di diffondere la Tua Parola e i Tuoi Messaggi, toccando i cuori delle persone non raggiunte, dandole la pace, la speranza e la fede.

Shaban Sulce

Fondatore Albchristianmedia

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top